Skip to content

The Passenger, collana della casa editrice Iperborea – Prima parte

Per esploratori del mondo

… tante storie e diverse voci che compongono un racconto sfaccettato ed eclettico, per scoprire, capire, approfondire, lasciarsi ispirare…

The Passenger – Iperborea

Iperborea è una casa editrice italiana specializzata nella pubblicazione di opere del Nord Europa, in particolare Norvegia, Svezia, Finlandia, Danimarca. Creata a fine anni ’80 da Emilia Lodigiani ha, nel tempo e in parte, allargato i mercati letterari di riferimento presentando anche testi di autori belgi, olandesi, islandesi, canadesi, cechi e dei paesi baltici.

Nel giugno del 2018 ha creato un nuovo progetto editoriale denominato The Passenger che rappresenta la volontà di raccontare nazioni, città, luoghi non con il comune sistema delle guide, dei libri e dei romanzi di viaggio bensì attraverso uno sguardo sia soggettivo che oggettivo e sempre rivolto all’approfondimento di storie, di personaggi, di situazioni e di tradizioni.

Questa visione certamente non usuale è ottenuta grazie al contributo di scrittori, saggisti, giornalisti ed esperti capaci di restituire un quadro vivo delle città, dei luoghi e – più in generale – della società contemporanea.

Questo percorso letterario è iniziato nel 2018 e l’augurio e la speranza sincera è che possa continuare a lungo.

Ricordiamo che ogni numero (20 in totale, fino ad Giugno 2022) contiene anche coinvolgenti immagini, brevi paragrafi informativi e utili infografiche capaci di integrare i racconti con dati relativi agli argomenti trattati.

Come anticipato la struttura di ogni libro prevede, in genere, questa organizzazione ricorsiva dei contenuti:

  • breve presentazione;
  • cartina geografica;
  • sommario;
  • articoli, saggi, racconti integrati al proprio interno da brevi approfondimenti che meglio contestualizzano quanto presentato;
  • alcune sezioni ricorrenti tra le quali: La parola ai numeri, Playlist, Il record, Souvenir, Falsi miti, Consigli d’autore su libri, film e dischi, Per approfondire con link diretti ad approfondimenti specifici, Crediti.

NOTA: saranno qui presentate tutte le opere in quattro post consecutivi inseriti nella nostra categoria Compra un libro con questa sequenza:

  1. il primo: dal numero 1 al numero 5;
  2. il secondo: dal numero 6 al numero 10;
  3. il terzo: dal numero 11 al numero 15;
  4. il quarto: dal numero 16 al numero 20 (ultimo disponibile)

La collana The Passenger

Numero 1 – Islanda

Pubblicazione: mese di Giugno 2018

C’è l’Islanda dei vichinghi e delle saghe, della natura incontaminata, delle canzoni di Björk. L’Islanda degli elfi, delle piscine geotermiche e delle foto dei ghiacciai sulle bacheche degli amici in vacanza…

The Passenger – https://thepassenger.iperborea.com/titoli/islanda/

AUTORI: Atli Bollason, Egill Bjarnason, Silke Bigalke, Silvia Cosimini, Arthur Guschin, Hallgrímur Helgason, Halldór Laxness, Andri Snær Magnason, Leonardo Piccione, Edward Posnett, Constantin Seibt, Jón Kalman Stefánsson, Donovan Webster.

COLLABORATORI: Egill Bjarnason, Ester Borgese, Silvia Cosimini, Halldór Guðmundsson, Paolo Lodigiani, Leonardo Piccione, Antonio De Sortis, Alessandro Storti, Guðrún Vilmundardóttir.

ILLUSTRAZIONI: Edoardo Massa
FOTOGRAFIA: Elena Chernyshova
PROGETTO GRAFICO e ART DIRECTOR: Tomo Tomo e Pietro Buffa
INFOGRAFICA e CARTOGRAFIA: Pietro Buffa
COLLABORAZIONE ALLE TRADUZIONI: Icelandic Literature Center

PAGINE: 176
ISBN: 9788870915440
PREZZO INDICATO: 18,90 €

Immagine della copertina del libro della Collana The Passenger dedicata all'Islanda
Copertina libro collana The Passenger: Islanda – Credito 1

Indice articoli e autori: Islanda

  • TURISMO: A che ora accendono l’aurora boreale? di Hallgrímur Helgason © 2018 – traduzione di Silvia Cosimini
    … Il turismo in Islanda ha molto a che fare con l’aurora boreale. È quello che la gente sogna di vedere, mentre noi islandesi non ce ne curiamo granchè. Provate una volta in inverno ad arrivare a una festa di locali in qualche cottage di campagna e gridare: «C’è l’aurora boreale!» – «Ah, davvero? Bello»…” – Nota 1.a
  • POLITICA: Più punk, meno crisi! di Constantin Seibt © 2014 – traduzione di Marco Agosta
    … Il partito migliore fece proprio l’esatto opposto degli altri partiti: niente finanziamenti, niente soldi, niente manifesti. Nei dibattiti Gnarr raccontava aneddoti invece di scontrarsi con gli altri politi. E i professionisti della politica se la ridevano…” – Nota 1.b
  • TRADIZIONE: Il peso della piuma di edredone di Edward Posnett © 2019 – traduzione di Tomaso Biancardi
    … Il futuro delle fonti energetiche rinnovabili suscita sentimenti molto forti nel paese, dove ampie fasce di territorio incontaminato sono già state sommerse o «annegate» per creare le condizioni necessarie alla produzione di energia idroelettrica …” – Nota 1.c
  • RELIGIONE: Che Thor sia con te di Silke Bigalke © 2015 – traduzione di Marco Agosta
    … Sembra quasi che intorno all’anno 1000, quando il cristianesimo divenne la religione di Stato, per gli islandesi si sia solo aggiunta una divinità in più. La loro credenza negli elementali, negli elfi e in altre creature invisibili del popolo nascosto non è mai andata completamente perduta…” – Nota 1.d
  • COMMERCIO: La Cina, l’Islanda e l’Artico di Arthur Guschin © 2015 – traduzione di Tomaso Biancardi
    … Al momento, il maggior investimento cinese in Islanda è stata l’acquisizione da parte del gruppo cinese National bluestar dell’azienda norvegese Elkem, che possiede una fabbrica di ferroleghe a Grundartangi…” – Nota 1.e
  • MUSICA: Profeti in patria e fuori di Atli Bollason © 2018 – traduzione di Ester Borgese
    … Ma il punk, naturalmente, non riguardava tanto il suono quanto l’atteggiamento. L’etica do-it-yourself ha avuto un impatto duraturo sulla musica islandese e sulla psiche nazionale…” – Nota 1.f
  • AMBIENTE: Guerra alla nazione di Halldór Laxness © 1970 – traduzione di Alessandro Storti
    … Ora, si potrebbe ritenere che la rovina della natura stia andando avanti da fin troppo tempo, e che sia giunto il momento di porvi un freno, e invece ecco che alle forze distruttive della nazione se ne aggiunge un’altra, più potente di quelle finora disponibili …” – Nota 1.g
  • ENERGIA: Proteggere le mele mentre si abbattono gli alberi di Andri Snær Magnason © 2018 – traduzione di Ester Borgese
    … Per via della sua posizione, della sua relativa sovrabbondanza di energia idroelettrica e dell’esigua popolazione, il paese è automaticamente salvo, puro. Non c’è modo di danneggiarlo economicamente, ma grazie all’alluminio – un metallo che richiede molta energia – è diventato possibile rovinare molti dei suoi luoghi più belli e vulnerabili…” – Nota 1.h
  • CULTURA: Questione di lingua o di morte di Silvia Cosimini © 2018
    … L’idea di base, ridotta ai minimi termini, è questa: è la lingua a fare degli islandesi una nazione e ad averli liberi dal giogo danese, pertanto, se la lingua si impoverisce e perde le sue caratteristiche specifiche (accettando prestiti stranieri, per esempio, che non si piegano alle norme delle declinazioni) gli islandesi perdono la loro identità …” – Nota 1.i
  • ECONOMIA: La moltiplicazione dei pesci di Donovan Webster © – traduzione di Antonio De Sortis
    … «L’hai vista l’aurora boreale ieri sera?» chiede il comandante Geiry. L’uomo sorride e alza al cielo la mano destra, che è avvolta in un guanto di gomma rossa isolante, poi scuote la testa. «Era… fantastica»” – Nota 1.l
  • CALCIO: L’inverno sta finendo di Leonardo Piccione ©
    … Un campo riscaldato significa potersi allenare tutto l’anno all’aperto. È un concetto estremamente diverso dall’allenarsi dentro campi indoor, la cui crescente diffusione è considerata uno dei segreti dell’ascesa del calcio…” – Nota 1.m
  • LUOGHI COMUNI: Pochi ma buoni di Egill Bjarnason © 2018 – traduzione di Alessandro Storti
    … La notizia di quest’app che fungeva da «bagnino alla piscina dei gameti» si è sparsa per il mondo intero. Un giornalista della BBC è venuto fin quassù e ha allestito una scenetta con un uomo e una donna che si mettono insieme in questo modo… nientemeno che davanti al Parlamento!…” – Nota 1.n
Clicca sul logo e valuta su IBS.it il libro: The Passanger n° 1 - Islanda

Numero 2 – Olanda

Pubblicazione: mese di Settembre 2018

Nei Paesi Bassi, per definizione, se gratti sotto la superficie esce sempre l’acqua. E se provi a raccontare il paese, perfino oggi che la natura è in apparenza domata, ti ritrovi sempre con i piedi bagnati…

The Passenger – https://thepassenger.iperborea.com/titoli/olanda/

AUTORI: George Blaustein, Federico Chiari, Ben Coates, Agnese Codignola, Antonio De Sortis, Toine Heijmans, Martin Hendriksma, Stefan Hertmans, Sophie Knight, Connie Palmen, Leonardo Piccione, Emily Raboteau, Frank Westerman, David Winner.

COLLABORATORI: Olga Amagliani, Antonio De Sortis, Fabio Deotto, Nicola Lecca, Laura Pignatti, David Santoro, Silvia Rota Sperti.

ILLUSTRAZIONI: Edoardo Massa
FOTOGRAFIE: Francesco Giusti per Prospekt Foto
PROGETTO GRAFICO e ART DIRECTOR: Tomo Tomo e Pietro Buffa
INFOGRAFICA e CARTOGRAFIA: Pietro Buffa

PAGINE: 192
ISBN: 9788870915464
PREZZO INDICATO: 19,50 €

Copertina collana The Passenger: Olanda
Copertina libro collana The Passenger: Olanda – Credito 2

Indice articoli e autori: Olanda

  • COSTUME: Cronache dalla provincia di Toine Heijmans © 2017 – traduzione di Antonio De Sortis
    … Poi c’è il re. Che ha avuto il coraggio, nonostante tutti i limiti che gli sono imposti, di tenere un discorso natalizio di tutt’altro tenore, proprio come aveva fatto sua madre…” – Nota 2.a
  • POSTCOLONIALISMO: Chi è l’aiutante nero di san Nicola? di Emily Raboteau © 2017 – traduzione di Nicola Lecca
    “... Tutto questo significa che una sostanziale presenza nera nei Paesi Bassi esiste solo da un paio di generazioni. Ed è un’altra ragione per cui gli olandesi hanno ancora tante difficoltà a collegare Zwarte Piet al razzismo: fino  tempi molto recenti non avevano mai vissuto in mezzo a gente d colore…” – Nota 2.b
  • AMBIENTE: La misteriosa estinzione del colombaccio di Frank Westerman © 2017 – traduzione di Antonio De Sortis
    … Pur di mettere Postma e i suoi colleghi al riparo da minacce fisiche dei contadini di Texel, negli anni Ottanta il Servizio forestale ideò un metodo alternativo per limitare i danni delle razzie…” – Nota 2.c
  • POLITICA: Diario di un’elezione tremendamente normale di George Blaustein © 2017- traduzione di Silvia Rota Sperti
    … Così, mentre il resto del mondo guarda l’Olanda in cerca di indizi sul futuro d’Europa, la politica olandese si volge all’interno, alla generica questione dell’«identiteit» olandese e dei suoi confini fisici e spirituali…” – Nota 2.d
  • TURISMO: Amare Amsterdam pensando a Bruxelles di Stefan Hertmans © 1998 – traduzione di Laura Pignatti
    … Per conoscere una città devi aver amato uno dei suoi abitanti: soltanto allora ogni straccio di giornale che vola sul marciapiede diventa importante, ogni volto ha una storia da raccontare, e dietro ogni angolo qualcosa può spegnere o prolungare il tuo sogno…” – Nota 2.e
  • SOCIETÀ: Trovare occupazione okkupando di Sophie Knight © 2016 – traduzione di Silvia Rota Sperti
    … In passato il fenomeno dello squatting ha permesso ad Amsterdam di tenersi stretti i propri talenti creativi e di guadagnarsi una reputazione come città aperta e di larghe vedute…” – Nota 2.f
  • CALCIO: Requiem per il calcio totale di David Winner © 2018 – traduzione di Fabio Deotto
    … Anch’io ero affascinato e galvanizzato dai calciatori olandesi degli anni Settanta. Anch’io avevo perso la testa, e non solo per Cruijff, Neeskens e Rep, ma per tutta quella generazione al completo…” – Nota 2.g
  • NATURA: La terra dove non ci si perde mai di Frank Westerman © 2017 – traduzione di Antonio De Sortis
    … A volte quando decollo da Schiphol e osservo l’asfalto delle piste, mi convinco che l’aereo si stia muovendo in acqua, immerso fino alle ali. Le finestrelle ovali a loro volta si tarsformano in oblò…” – Nota 2.h
  • MUSICA: Generazione gabber di Federico Chiari © 2018
    … All’inizio degli anni Novanta, mentre la febbre rave stava rapidamente diffondendosi per discoteche e party illegali in tutta Europa, nei Paesi Bassi si sviluppò un particolare sottogenere destinato a segnare una generazione: la musica techno hardcore, o gabberhouse…” – Nota 2.i
  • ACQUA: Il rubinetto dei Paesi Bassi di Martin Hendriksma © 2018 – traduzione di David Santoro
    … Non era piacevole che un’organizzazione internazionale venisse a darci lezioni proprio su un terreno dove noi olandesi ci ritenevamo i migliori al mondo, la gestione delle acque…” Nota 2.l
  • CIBO: L’hamburger più caro del mondo di Agnese Codignola © 2018
    … Si tratta insomma di un divertissement meno futile di quanto si potrebbe pensare, perché uno degli aspetti che Post sta curando molto (e sul quale sta investendo parti cospicue dei fondi a disposizione) è proprio l’accettazione da parte del pubblico di un qualcosa che scardina millenni di cultura culinaria e non solo…” – Nota 2.m
Clicca sul logo e valuta su IBS.it il libro: The Passanger n° 2 - Olanda

Numero 3 – Giappone

Pubblicazione: mese di Settembre 2018

“… alcune storie giapponesi finiscono bruscamente. Altre non finiscono proprio, ma nel momento cruciale staccano sull’immagine di una farfalla, del vento o della luna..”

Brian Phillips – Vivere da Giapponesi
The Passenger – https://thepassenger.iperborea.com/titoli/giappone/

AUTORI: Jake Adelstein, Cesare Alemanni, Giorgio Amitrano, Ian Buruma, Richard Lloyd Parry, Léna Mauger, Murakami Ryū, Amanda Petrusich, Brian Phillips, Sekiguchi Ryōko, Yoshimoto Banana

COLLABORATORI: Matteo Battarra, Giacomo Donati, Furukawa Hideo, Tania Palmieri

ILLUSTRAZIONI: Edoardo Massa
FOTOGRAFIA: Laura Liverani per Prospekt Foto
PROGETTO GRAFICO e ART DIRECTOR: Tomo Tomo e Pietro Buffa
INFOGRAFICA e CARTOGRAFIA: Pietro Buffa

PAGINE: 192
ISBN: 9788870915488
PREZZO INIZIALE: 19,50 €

Copertina collana The Passenger: Giappone
Copertina libro collana The Passenger: Giappone – Credito 3

Indice articoli e autori: Giappone

  • RELIGIONE: Fantasmi dello tsunami di Richard Lloyd Parry © 2014 – traduzione di Silvia Rota Sperti –
    … Non ci fu nessun preavviso, nessun aumento graduale dei danni. L’ondata si era abbattuta con la massima potenza, fermandosi a un punto ben definito come una linea dell’alta marea. Sopra questa linea, tutto era come prima. Sotto, tutto era cambiato…” – Nota 3.a
  • COSTUME: Le donne del «fai da te» di Sekiguchi Ryōko © 2018 – traduzione di Federico Lippi
    … Erano gli anni Ottanta e il Giappone galleggiava sulla bolla. Mamma preparava torte nuziali personalizzate per le coppie che volevano qualcosa di speciale per il matrimonio…” – Nota 3.b
  • NAZIONALISMO: Il culto (non più così) segreto che governa il Giappone di Jake Adelstein © 2018 – traduzione di Gioia Guerzoni
    … In senso lato, lo shintoismo è una religione politeistica e animista autoctona del Giappone. Lo shintoismo diffuso e finanziato dallo stato prima e durante la Seconda guerra mondiale elevava l’imperatore al ruolo di divinità e sosteneva che la razza giapponese, yamato, fosse divina e superiore a tutte le altre…” – Nota 3.c
  • POLITICA: Perché il Giappone è immune al populismo di Ian Buruma © 2018 – traduzione Tomaso Biancardi
    … Il Giappone contemporaneo ha i suoi difetti, ma è decisamente più egualitario degli Stati Uniti, dell’India e di molti paesi europei. Alte tasse di successione rendono difficile il trasferimento della ricchezza in via ereditaria…” – Nota 3.d
  • MEMORIA: Ti dico solo grazie di Yoshimoto Banana © 2013 – traduzione di Gala Maria Follaco
    … La prima volta che vi ho messo piede ho avuto la certezza che si trattava della casa che avevo sempre sognato. Animata da quella certezza, ho deciso di trasferirmi. Ho assecondato il corso degli eventi, investendo tempo e denaro in misura forse eccessiva, ma dicendomi che in qualche modo me la sarei cavata…” – Nota 3.e
  • PSICOLOGIA: Il prosciugamento dei desideri di Murakami Ryū © 2018 – traduzione di Gala Maria Follaco
    … È perché la nostra società è ormai matura, e non ci sono più né privazione né fame? Eppure non colgo segni di desiderio neanche tra i senzatetto, che di qualche privazione ancora soffrono. Non riesco a immaginarmi un senzatetto cui si legga nello sguardo l’ardente desiderio di qualche cosa. Ciò che vedo in loro è solamente rassegnazione…” – Nota 3.f
  • TRADIZIONE: Uomini e orsi di Cesare Alemanni © 2018
    … Le cronache dei primi scambi tra yamato e ainu, scritte principalmente dai primi, riflettono il grande senso di sorpresa da cui erano avvolti questi incontri…” – Nota 3.g
  • SPORT: Vivere da giapponesi di Brian Phillips © 2014 – traduzione di Silvia Rota Sperti
    … In 265 anni, sono 69 coloro che hanno ottenuto il titolo di yokozuna, il grado massimo dei lottatori di sumo. Solo a loro è concesso fare un ingresso simile sul ring…” – Nota 3.h
  • MUSICA: Sweet Bitter Blues di Amanda Petrusich © 2016 – traduzione di Luigi Maria Sponzilli
    … Non riuscivo a spiegarmi perché i giapponesi fossero arrivati ad apprezzare il blues in modo tanto eccessivo e devoto. In fondo è un genere estraneo alla loro cultura. Eppure è riverito, attuale e molto presente…” – Nota 3.i
  • CINEMA: Affari di famiglia di Giorgio Amitrano © 2018
    … Come molti capolavori, Viaggio a Tokyo ha la capacità di restituire a perfezione la realtà del suo tempo. Poetico per la grazia con cui descrive i comportamenti umani, ma preciso nelle sue notazioni sociologiche, il film ci porta al clima dei primi anni Cinquanta del Novecento, la fase in cui il Giappone, ancora impegnato nella costruzione, preparava le basi del futuro boom economico…” – Nota 3.l
  • SOCIETÀ: Gli evaporati del Giappone di Léna Mauger © 2009 – traduzione di Luigi Maria Sponzilli
    … Kuni Kazufumi è un «evaporato». Un giorno è uscito al solito orario dall’ufficio, ma non per tornare a casa. Come altre migliaia di persone in Giappone, dove il fenomeno dell’«evaporazione» ha più di cent’anni, si è volatilizzato…” – Nota 3.m
Clicca sul logo e valuta su IBS.it il libro: The Passanger n° 3 - Giappone

Numero 4 – Portogallo

Pubblicazione: mese di Marzo 2019

“… Un popolo che sta finalmente rielaborando​ ​i traumi di​ ​una guerra coloniale ignobile e trascinata troppo​ ​in là, e che oggi è più orgoglioso della sua​ ​lingua che dei suoi confini…”

The Passenger – https://thepassenger.iperborea.com/titoli/portogallo/

AUTORI: Luciano Amaral, António Lobo Antunes, Alexandra Lucas Coelho, Fabian Federl, Susana Ferreira, Roberto Francavilla, Graziano Graziani, Justin Housman, Alexandra Klobouk, Nuno Artur Silva, Scott Sayare,

COLLABORATORI: Kalaf Ângelo, Graziano Graziani, Simonetta Roncaglia, Ricardo Serrado

ILLUSTRAZIONI: Edoardo Massa
FOTOGRAFIA: Filippo Romano
PROGETTO GRAFICO e ART DIRECTOR: Tomo Tomo e Pietro Buffa
INFOGRAFICA e CARTOGRAFIA: Pietro Buffa

PAGINE: 192
ISBN: 9788870915495
PREZZO INIZIALE: 19,50 €

Copertina collana The Passenger: Portogallo
Copertina libro collana The Passenger: Portogallo – Credito 4

Indice articoli e autori: Portogallo

  • CULTURA: Portogallo, quinta stagione di Nuno Artur Silva © 2019 – traduzione di Virginia Caporali
    … E non solo Lisbona. L’intero Portogallo è stato eletto «Migliore destinazione» (Melhor destino: appellativo che in portoghese  suona curioso, se astratto dal contesto. Città-destino. Paese-destino…” – Nota 4.a
  • COLONIALISMO: Lisbona, Africa di Roberto Francavilla © 2019
    … Negli anni imparo che è impossibile comprendere la natura di questo paese solo in apparenza piccolo e periferico, a lungo dimenticato e chiuso su se stesso in un’anacronistica e malinconica  autarchia, ma anche la sua corsa epocale verso latitudini reali o soltanto immaginate…” – Nota 4.b
  • NATURA: Terra bruciata di Scott Sayare © 2018 – traduzione di Luigi Maria Sponzilli
    … L’incendio di Pedrógão Grande durò quattro giorni, ma furono le prime ore a provocare i maggiori disastri. Alle tre del mattino aveva spazzato via più di 15 mila ettari di bosco, e prima che si riuscisse a domarlo ne erano stati inceneriti altri 32 mila…” – Nota 4.c
    MUSICA: Suoni postcoloniali di Alexandra Klobouk © 2017 – traduzione di Federico Agosta
    … Batida racconta di questo periodo come se non ci fosse nulla di più eccitante che crescere in un quartiere povero di Lisbona. «Dormivamo uno sopra l’altro, era fantastico. E quante cose da scoprire…»…” – Nota 4.d
    REPORTAGE: La mafia delle vongole di Fabian Federl © 2017 – traduzione di Cristina Unterberger
    … Sotto il ponte Vasco da Gama, il livello dell’acqua scende a quattro metri, qui il mare di paglia è più visibile che altrove, più pescoso e meglio raggiungibile. Quando durante la bassa marea Chefe Oliveira incappa nei raccoglitori illegali avviene qualcosa di strano. Ovvero nulla…Nota 4.e
  • SOCIETÀ: Miracolo a Lisbona di António Lobo Antunes © 2013 – traduzione di Vittoria Martinetto
    … Per anni ho avuto un posto per scrivere nella Avenida Alfonso III, un appartamentino al secondo piano affacciato sul fiume: una camera, un tinello, un cucinino dentro un armadio, il fiume davanti e sulla sponda opposta i camini della riva sud, le pareti tappezzate di figurine di giocatori di calcio e pubblicità d astrologi che mettevamo e toglievano il malocchio, propiziavano gli affari e curavano l’impotenza, tutto in una volta…” – Nota 4.f
  • EMIGRAZIONE: A volte ritornano di Graziano Graziani © 2019
    … Se la vita è una ruota, la storia a volte non è da meno. Mentre il Portogallo affondava nella crisi economica che ha travolto l’Europa nel 2008, L’Angola, ex colonia portoghese, ha registrato una crescita ininterrotta dal 2005 fino a pochi anni fa…” – Nota 4.g
  • DROGA: La guerra è finita: come il Portogallo ha sconfitto la droga di Susana Ferreira © 2019 – traduzione di Fabio Muzi Falconi
    … Quando arrivarono le droghe, colpirono di botto. Erano gli anni Ottanta, una persona su dieci era dipendente dall’eroina – banchieri, studenti universitari, falegnami, esponenti dell’alta società, minatori – e il Portogallo precipitò nel panico…” – Nota 4.h
  • SURF: Un’onda di dieci piani di Justin Housman © 2019 – traduzione di Ester Borgese
    … Tuttavia, la voce delle grandi onde di Praia do Norte non raggiunse il mondo del surf fino al novembre successivo, quando uscì un video di McNamara che, trainato in un’enorme onda sinistra di 23,77 metri, stabiliva un nuovo record del mondo per l’onda più grande mai surfata…” – Nota 4.i
  • ECONOMIA: Nel nome dell’Espírito Santo di Luciano Amaral © 2019 – traduzione di Elisa Rossi
    … Appena tornata in Portogallo, la famiglia Espirito Santo riuscì a recuperare un grado di influenza nella società simile a quello che aveva avuto prima del 1974, riproducendo lo stesso tipo di collusione con il potere pubblico – prima autoritario, ora democratico…” – Nota 4.l
  • COSTUME: Le terre del Barroso in dieci passi di Alexandra Lucas Coelho © 2019 – traduzione di Virginia Caporali
    … Verso Mourille c’è un odore di camino, quercia che brucia con la carqueja, una varietà di ginestra che cresce in Spagna e Portogallo. Le querce sono dappertutto, nei colori dell’oro vecchio o dell’albicocca quando il sole trapassa le chiome autunnali. E la carqueja, oltre al tè, fornisce buona legna…” – Nota 4.m
Clicca sul logo e valuta su IBS.it il libro: The Passanger n° 4 - Portogallo

Numero 5 – Grecia

Pubblicazione: mese di Maggio 2019

“… Ma anche: vittima sacrificale di interessi superiori se sei una colomba, irredimibile malata di corruzione e burocrazia se sei un falco….”

The Passenger – https://thepassenger.iperborea.com/titoli/grecia/

AUTORI: James Angelos, Andrew Anthony, Alexander Clapp, Rachel Howard, Christos Ikonòmou, Kostas Koutsourelis, Petros Markaris, Matteo Nucci, Dimìtris Papanikolàou, Thomas Tsalapatis, Nikos Vatòpoulos

COLLABORATORI: Konstantinos Fragkoulis, Elisabetta Garieri, Graziano Graziani, Ersi Sotiropoulos, Gilda Tentorio, Thomas Tsalapatis, Valerio Millefoglie

ILLUSTRAZIONI: Edoardo Massa
FOTOGRAFIA: Pietro Masturzo
PROGETTO GRAFICO e ART DIRECTOR: Tomo Tomo e Pietro Buffa
INFOGRAFICA e CARTOGRAFIA: Pietro Buffa

PAGINE: 192
ISBN: 9788870915600
PREZZO INIZIALE: 19,50 €

Copertina collana The Passenger: Grecia
Copertina libro collana The Passenger: Grecia – Credito 5

Indice articoli e autori: Grecia

  • CULTURA: Atene, palinsesto di sguardi di Nikos Vatòpoulos ©, 2019 – traduzione di Gilda Tentorio
    … I turisti che affollano Atene e quanti hanno imparato a conoscerla tramite le letture e l’immaginario, più che con la razionalità, fanno caso a questo giacimento prezioso? Per molti greci – e fra questi mi ci metto anch’io e molti miei coetanei – l’Atene di oggi si identifica con due idee opposte e compresenti: trionfo e lutto…” – Nota 5.a
  • IMMIGRAZIONE: Terre di passaggio di Matteo Nucci ©, 2019
    … Le migliaia di profughi che in questi anni sono sbarcati a Lesbo, lo hanno fatto in gran parte proprio lasciando la Turchia da questi lidi. Fra Antandro e Asso, eludendo il controllo sempre più stretto delle varie polizie di frontiera, chi non è annegato prima è sbarcato dalle parti di Skala Sykamniàs, un piccolo paese in un magnifico porticciolo…” – Nota 5.b
  • EMIGRAZIONE: La generazione perduta di Christos Ikonòmou ©, 2019 – traduzione di Maurizio De Rosa
    … La crisi in Grecia ha cominciato a mostrare i denti nel 2009. Da allora si calcola che almeno 400mila persone abbiano lasciato il paese, dirette non solo in Europa ma anche in Australia, Stati Uniti, Canada e perfino nei ricchi paesi del Golfo Persico. Si tratta di un fenomeno di vastissima portata…” – Nota 5.c
  • TRADIZIONE: C’era una volta la taverna greca di Petros Markaris © 2010 – traduzione di Andrea Di Gregorio
    … I sapori di Atene sono cambiati radicalmente negli ultimi decenni. In sostanza, dagli Anni Sessanta in poi si nota una progressiva scomparsa delle taverne tradizionali con il cortile interno e delle vecchie mescite con cucina, che a volte erano aperte solo a mezzogiorno, altre volte mezzogiorno e sera…” – Nota 5.d
  • POLITICA: L’apostata di James Angelos © 2019 – traduzione di Fabio Deotto
    … Avevo conosciuto Ghiannis Boutaris all’incirca un anno prima, all’hotel Ritz-Carlton di Istanbul, dove era stato invitato a parlare a una conferenza accademica sulle relazioni tra Turchia e Grecia. Ci incontrammo sulla terrazza dell’albergo la notte del suo arrivo…” – Nota 5.e
  • SOCIETÀ: Microdrammi ateniesi di Kostas Koutsourelis © 2019 – traduzione di Elisabetta Garieri
    … I greci nello spazio pubblico sono contraddittori. Per uno straniero è difficile sospettarlo. Davanti a lui sfoderano il loro sorriso migliore, sono cordiali, alla mano, premurosi. Tra loro, invece, sono sgarbati, litigiosi o anche apertamente ostili. Soprattutto nelle grandi città, la diffidenza sembra l’unica vera costante…” – Nota 5.f
  • BUROCRAZIA: Mare magnum di Rachel Howard © 2019 – traduzione di Luigi Maria Sponzilli
    … Questo è il nocciolo del problema della corruzione in Grecia: nessuno si aspetta di essere beccato. E se i pezzi grossi falsificano tutti i loro libri contabili, perché non dovremmo farlo anche noi? «Sa cosa si dice dei politici: il pesce puzza dalla testa» ti dirà un tassista di Atene nell’attimo in cui sta cercando di fregarti…” – Nota 5.g
  • PARADISI: L’isola della lunga vita di Andrew Anthony © 2019 – traduzione di Silvia Rota Sperti
    … L’isola prende il nome da Icaro, il giovane della mitologia greca che è volato troppo vicino al sole e, secondo la leggenda, è caduto in mare nei pressi di Ikaria. È il destino che spetta anche a me, penso, mentre il mio aereo a elica proveniente da Atene si appresta ad atterrare…” – Nota 5.h
  • ECONOMIA: La grande abbuffata di Alexander Clapp © 2019 – traduzione di Silvia Rota Sperti
    … La crisi ha anche aperto le porte a una specie di plutocrati inedita, un nuovo tipo di élite facoltose e rapaci. Molti non sono neppure nati in Grecia, ma nell’ultimo decennio si sono avventati come avvoltoi sul paese, accaparrandosi per due soldi grosse fette di proprietà immobiliari e industriali…” – Nota 5.i
  • MUSICA: Uno stile di vita di Matteo Nucci © 2019
    “… Il «blues greco» lo definiscono quelli che non sanno come spiegarlo. Del resto, una definizione non esiste. È davvero sintomatico quel che capita con tutte le opere scritte su questa musica di vita e di morte. In genere, l’autore, dopo aver enumerato una serie di possibili definizioni, si arrende…” – Nota 5.l
  • CINEMA: Un’overdose d’amore di Dimìtris Papanikolàou © 2019 – traduzione di Valentina Gilardi
    … Il film Spirtòkouto (Matchbox) di Ghiannis Ikonomidis fu girato nel 2001, fu presentato per la prima volta ad alcuni festival nel 2002 e uscì nelle sale greche con qualche ritardo nel 2003 senza fare grandi incassi. Oggi è diventato un film leggendario ed é difficile trovare un giovane in Grecia che non ne conosca almeno qualche scena – la sua fama è dovuta alla grande circolazione negli anni successivi in dvd, su internet, in adattamenti teatrali…” – Nota 5.m
  • PALLACANESTRO: Ghiannis Antetokounmpo, l’idolo delle nuove generazioni di Thomas Tsalapatis © 2019 – traduzione di Viviana Sebastio
    … A dire il vero sembra che la storia del basket greco sia legata a molti altri aspetti della realtà ellenica.. Prendiamo ad esempio l’urbanizzazione e lo sviluppo di Atene riscontrati nei decenni passati. Tra gli anni Sessanta e Settanta la popolazione ateniese è cresciuta molto, sempre più famiglie si sono trasferite dalla provincia alla capitale, in cerca di lavoro…” – Nota 5.n
Clicca sul logo e valuta su IBS.it il libro: The Passanger n° 5 - Grecia

——–

Crediti immagini

  • Crediti 1: Mundo fantàstico da sardinha portuguesa, Lisbona – Copyright @ Iperborea
  • Crediti 2: Ritratto di Kodaka Masumi nel suo appartamento di Tokyo – Copyright @ Iperborea
  • Crediti 3: Immagine di una villetta nei pressi di Alkmaar – Copyright @ Iperborea
  • Crediti 4: Immagine della centrale geotermoelettrica di Hellisheiði – Copyright @ Iperborea
  • Crediti 5: Immagine di un comandante-pirata di un vascello che propone escursioni a Salonicco – Copyright @ Iperborea

L’utilizzo del simbolo e logo hugin, inserito nella copertina, è stato cortesemente autorizzato da © Iperborea

Note per citazioni

  • 1.a – cit. pagina 8
  • 1.b – cit. pagina 22
  • 1.c – cit. pagina 38 – Estratto da Harvest, uscito nel 2019 per The Bodley Head
  • 1.d – cit. pagina 49 – Copyright © Süddeutsche Zeitung
  • 1.e – cit. pagina 66 – Copyright 2015 © The Diplomat. Distribuito da Tribune content energy
  • 1.f – cit. pagina 71
  • 1.g – cit. pagina 84
  • 1.h – cit. pagina 101
  • 1.i – cit. pagina 120
  • 1.l – cit. pagina 124
  • 1.m – cit. pagina 146 – Apparso per la prima volta su Rivista Undici
  • 1.n – cit. pagina 159
  • 2.a – cit. pagina 19 – Copyright © da Nederland light er prima bij di Toine Heijmans, Amsterdam, Atlas Contact
  • 2.b – cit. pagina 38 – Apparso per la prima volta su The Virginia Quarterly Review
  • 2.c – cit. pagina 60 – Pubblicato per la prima volta da Querido Fosfor, Amsterdam
  • 2.d – cit. pagina 76
  • 2.e – cit. pagina 84
  • 2.f – cit. pagina 102
  • 2.g – cit. pagina 110
  • 2.h – cit. pagina 126 – Pubblicato per la prima volta da Querido Fosfor, Amsterdam
  • 2.i – cit. pagina 132
  • 2.l – cit. pagina 156
  • 2.m – cit. pagina 175
  • 3.a – cit. pagina 14 – Apparso per la prima volta su The London Review of Books. Riprodotto con il permesso dell’autore c/o Rogers, Coleridge & White Ltd, 20 Powis Mews, Londra W11 1JN, Regno Unito
  • 3.b – cit. pagina 37
  • 3.c – cit. pagina 46
  • 3.d – cit. pagina 61
  • 3.e – cit. pagina 68 – Apparso per la prima volta in Shimokitazawa ni tsuite
  • 3.f – cit. pagina 85
  • 3.g – cit. pagina 89
  • 3.h – cit. pagina 100
  • 3.i – cit. pagina 128 – Apparso per la prima volta su Oxford American Magazine 2016
  • 3.l – cit. pagina 150
  • 3.m – cit. pagina 162
  • 4.a – cit. pagina 14
  • 4.b – cit. pagina 35
  • 4.c – cit. pagina 51 – Copyright © Harper’s Magazine, 2018 – Apparso per la prima volta su Harper’s, agosto 2018
  • 4.d – cit. pagina 72 – Illustrazioni di Alexandra Klobouk – Apparso per la prima volta su Il Paradiso, primavera 2017
  • 4.e – cit. pagina 86 – Apparso per la prima volta su Reportagen, giugno 2017
  • 4.f – cit. pagina 98 – da Quinto livro de Crònicas
  • 4.g – cit. pagina 108
  • 4.h – cit. pagina 118 – Apparso per la prima volta su The Common, Issue 14
  • 4.i – cit. pagina 147
  • 4.l – cit. pagina 158
  • 4.m – cit. pagina 166 – Apparso per la prima volta su Publico, 29 agosto 2009
  • 5. a – cit. pagina 17
  • 5. b – cit. pagina 35
  • 5. c – cit. pagina 54
  • 5. d – cit. pagina 68 – Copyright @ 2010 by Diogenes Verlag AG Zurich / La nave di Teseo editors / All rights but Greek reserved
  • 5. e – cit. pagina 81
  • 5. f – cit. pagina 95
    5. g – cit. pagina 109
  • 5. h – cit. pagina 120 – © Guardian News & Media Ltd.
  • 5. i – cit. pagina 132
  • 5. l – cit. pagina 147
  • 5. m – cit. pagina 159
  • 5. n – cit. pagina 173
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.